lettera d’amore.

By raffaelesiniscalco

2 febbraio 2011

Tag: , ,

Category: immagineparole

8 Comments »

 

che il signore ti maledica!
tu…lurida serpe puttanaccia dall’alito di fogna!
quanto grandi credi siano i miei occhi?
quanto grandi…credi…in relazione alla grandezza dell’universo immenso?
grandi come due stelle forse. sirio 1 e sirio 2.
luminose, si. brillanti, si si.
ma quanto grandi credi siano questi miei occhi a rana, tu, donna dallo sguardo di cieli immensi?
ho cavalcato senza sosta con le mie zampe zoccolute per prati che esistono solo in cieli neri e tristi e neri.
forse, ecco,  buchi neri i miei occhi che risucchiano te ed i tuoi demoni belfagorici assetati di carezze immobili.
quanto grandi, dico, credi siano queste mie mani grandi, tu…lurida cagna zoccolaccia dall’alito di nebbia?
forse come l’unghia di un piccolo ungulato, forse come la lacrima di pollinico che si perde nel cammino, forse come il baffo di una mosca che svolazza e si sollazza in nella merda calda.
tu, tu…donna serpe, tu…
tu anima dolce dal sorriso di mille stelle.
io ti amo, anima mia.
amo i tuoi sorrisi del colore del mattino e amo anche il tuo capo chino quando ti vuoi confessare.
e lasciare me parlare e perdonare le tue lacrime d’amore.
no…
sarò zitto io, che il signoreiddio ti abbia a sè.
silente, muto, sordo e sordo e muto.
sarò lì a guardare te andare, se vorrò, donna biscia vipera dannata.
non potrò più carezzare la tua chioma ambrata, stringere le tue terga a me, dal profumo di castagne, dal color del fango.
no…
che il cielo ti maledica, donna amica.
che i demoni sputino su di te lunghe lingue infuocate di vomito natale.
respiri profondi di un universo informe. che dorme.
le mie mani san parlare, i miei occhi amare.
che tu sia maledetta, donna.
che il mare ti trascini negli abissi più profondi e ti privi delle gioie del fiato.
solo allora i tuoi occhi strangolati saranno immobili.
strabuzzanti di dolore mostreranno a te sorrisi che, miope, hai lasciato correre.
che la terra ti sepolga. che sia amica senza tempo del tuo corpo senza cuore.
ed io ti amo donna.
ed amo te…e queste mie parole di sofferto amore.
t’amo.

 

Annunci

8 Responses to “lettera d’amore.”

  1. Bel blog e bel post davvero =)

    Torniamo a riflettere oggi (e non solo oggi) sulla questione della mutilazione genitale femminile.

    Il corpo di una dea va rispettato.

    La peggiore mutilazione è quella dell’anima, perché per quella non c’è protesi.

    Spero avrai modo di ricambiare la visita sul nostro blog:

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2011/02/06/mutilazioni/

  2. poco incazzato!

  3. molto dolce con me. grazie.

  4. è meravigliosa :O sn rimasta a bocca aperta. l’immagine poi…

  5. A chi è dedicata? mh mh 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: